Quale è il primo passo per riuscire a giocare con gli ingredienti?
Cambia

Quale è il primo passo per riuscire a giocare con gli ingredienti?

#consigliutili.
A parer mio il primo passo per riuscire a giocare con gli ingredienti è di allenare il palato a riconoscere gli elementi che sono presenti in un piatto. Occorre saper assaggiare i cibi, riuscire a capire quali ingredienti sono presenti e capire il tipo di cottura che è stata utilizzata.

Tony Mazzanobile

Ingredienti

  1. Carne

Passaggi

  1. UN TRUCCO PER UNA MARINATURA VELOCE: La marinatura aiuta a rendere più tenera la carne liberandola da grassi e acidi. Normalmente una marinatura prevede tempi lunghi, che necessita per un completo assorbimento della marinatura anche all’interno del pezzo scelto. Per ridurre i tempi basta usare una siringa per inserire il liquido all’interno della carne. Sono sufficienti dai 5 ai 10 minuti in base al tipo di carne. Risultato garantito perché siamo sicuri che la marinatura è arrivata al cuore.

    Aggiungi foto

    Aggiungi foto

    Aggiungi foto

  2. UNA CARBONARA LEGGERA? Occorre separare i tuorli dagli albumi e poi metterli in un contenitore con coperchio, conservandoli per almeno due ore in congelatore. Si fanno poi scongelare a temperatura ambiente e il gioco è fatto.

    Aggiungi foto

    Aggiungi foto

    Aggiungi foto

  3. A quel punto si mescolano con un po’ di pecorino, come prevede la ricetta tradizionale della carbonara, e poi si aggiungono alla pasta. Non c’è niente di meglio di una carbonara cremosa senza l’aggiunta di ulteriori ingredienti, tipo panna e burro, ottenuta senza lavorare troppo l’uovo. In questo modo il tuorlo rimane cremoso di per sé e con il congelamento si abbatte anche, in parte, la carica batterica.

    Aggiungi foto

    Aggiungi foto

    Aggiungi foto

  4. VOLETE RENDERE IL MAIALE PIÙ CROCCANTE? Versate dell’olio caldo sopra prima di cucinarlo in forno.

    Aggiungi foto

    Aggiungi foto

    Aggiungi foto

  5. Se vi avanzano delle erbe aromatiche non buttatele, ma tritatele, aggiungeteci del burro e conservatele surgelate in freezer. Vanno servite sempre a fine cottura. Eventualmente, si possono utilizzare le erbe aromatiche per dare vita ad un olio aromatico: immergerle nell’olio extravergine di oliva e lasciar macerare.

    Aggiungi foto

    Aggiungi foto

    Aggiungi foto

  6. Per capire se l’uovo è fresco, basta immergerlo in acqua fredda: se viene a galla non mangiatelo. Invece, per sgusciare un uovo sodo, altro modo è aggiungere al momento della cottura dell’aceto all’acqua. Ancora, per preparare delle ottime uova all’occhio di bue, bisogna cuocerle con dell’olio d’oliva, aggiungere un filo d’acqua e coprirle.

    Aggiungi foto

    Aggiungi foto

    Aggiungi foto

  7. PER VELOCIZZARE LA MATURAZIONE DELLA FRUTTA ACERBA: inseritela in un sacchetto di carta.

    Aggiungi foto

    Aggiungi foto

    Aggiungi foto

  8. PER INFARINARE LA CARNE in maniera uniforme meglio aiutarsi con un sacchetto di plastica: inserire la farina all’interno e scuotere.

    Aggiungi foto

    Aggiungi foto

    Aggiungi foto

  9. PER MONTARE LA PANNA velocemente serve che essa sia a temperatura ambiente. Non lavorarla troppo altrimenti risulta gommosa: è montata bene quando resta attaccata alla frusta.

    Aggiungi foto

    Aggiungi foto

    Aggiungi foto

  10. NON SPRECATE i limoni
    Se avete bisogno solo di qualche goccia di limone (e non volete ovviamente ricorrere a quello confezionato) non tagliatelo a metà (così si seccherebbe rapidamente e sarebbe poi da buttare) ma foratelo con uno spiedino di metallo e spremete la quantità desiderata.

    Aggiungi foto

    Aggiungi foto

    Aggiungi foto

  11. FUNGHI A PROVA DI VISCIDO
    Il trucchetto è di avvolgerli nella carta da cucina prima di infilarli nel congelatore: in questo modo l’effetto viscido è scongiurato.

    Aggiungi foto

    Aggiungi foto

    Aggiungi foto

  12. IL MUFFIN COME APPENA FATTO
    Anche se il vostro muffin è vecchio di un giorno, basterà bagnarlo con dell’acqua, infilarlo in un sacchetto di carta e metterlo quindi nel forno caldo per non più di 10 secondi per riaverlo fragrante.

    Aggiungi foto

    Aggiungi foto

    Aggiungi foto

Aggiungi un passaggio

Cooksnap

(0)

Hai provato questa ricetta?

Condividi la tua versione con una Cooksnap photo

Condividi il tuo Cooksnap